Il Servizio Civile


La pro Loco di Casteltermini sta vivendo attualmente la terza esperienza di Servizio Civile Nazionale aderendo  al progetto La Sicilia Occidentale: la terra dell’accoglienza (II fase).

La Pro Loco, per fini statutari, è finalizzata alla valorizzazione del territorio ed in particolare del proprio patrimonio culturale perciò, grazie ai progetti di servizio civile, questa lavora per costituire un punto di riferimento importante per gli abitanti della comunità e in particolare per la conservazione del patrimonio materiale e immateriale relativo al  passato e alle tradizioni.

Scopo del progetto è quello di valorizzare tutti i beni presenti nel territorio attraverso il recupero della propria storia e delle proprie tradizioni con la speranza che le nuove generazioni avvertano un sentimento di amore e di appartenenza  per la propria comunità, che li porterà a non abbandonare più il proprio paese ma a cercare di riattualizzare le tradizioni, renderle di nuovo vive come fonte di rinnovamento economico  oltre che culturale.

foto volontaria serena palmeri

 

Sagra del Tataratà Patrimonio dell’UNESCO

Dal 2010 la Sagra del Tataratà è Patrimonio immateriale dell’Italia riconosciuto dall’UNESCO

 

DAL 2010 l’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) ha scelto la nostra Pro Loco, insieme ad altre 24 tra le 6000 sparse in tutta Italia, per inserirla in un progetto chiamato “Abbraccia l’Italia”, patrocinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali promosso dall’UNESCO. Lo scopo di tale progetto è quello di tutelare il patrimonio immateriale, vale a dire l’insieme di usi , costumi e tradizioni di un territorio. La Sagra del Tataratà, così ricca di storia, folklore e di aspetti religiosi, presenta tutti i requisiti richiesti dal progetto, collocandosi a pieno titolo tra i patrimoni immateriali da conservare e tramandare. Il  lavoro di raccolta del materiale fotografico, corredato da notizie riguardanti la Festa, m anche le principali bellezze paesaggistiche, artistiche, monumentali, è stato inserito in una guida turistica di diffusione nazionale, pubblicata a gennaio 2011  a cura dell’UNPLI. Materiale video e pubblicazioni vari  sono conservate inoltre nella Bibliomediateca di Civitella d’Agliano (VT).