Chi Siamo

La Pro Loco nasce a Casteltermini per volontà di un gruppo di giovani  che hanno in comune la voglia di operare in una associazione che ha come scopo quello di tutelare e promuovere le bellezze naturali, artistiche e monumentali  del luogo., ricalcando i fini statutari di tutte le Pro  Loco d’Italia. Era il 20 Ottobre del 1994 quando , con atto notarile, nasceva ufficialmente la Pro Loco “Chiuddia”. Successivamente con Decreto dell’ Assessorato Sport Turismo e Spettacolo della Regione Sicilia veniva iscritta all’albo regionale e, in seguito, all’U.N.P.L.I.  (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia). I soci fondatori che hanno costituito il primo Consiglio  di Amministrazione erano : Pietro Palumbo, Michele Agnello, Rosalia Di Piazza, Filomena Scozzari, Daniele Scozzari e Michele Di Bennardo. Sin dalla sua nascita ha promosso  i beni architettonici, culturali e folcloristici attraverso partecipazioni a numerose Fiere del settore sia  in campo regionale che nazionale. Ha sempre collaborato con gli Enti Pubblici (Comune,Provincia,Regione) organizzando esposizioni, concorsi, sagre etc. e fornendo consulenze e supporto logistico per eventi televisivi come Sereno Variabile, storico programma di RAI 2, o gli Speciali sulla Sagra del Tataratà trasmessi da RAI 3 Regione e da altre emittenti regionali. Nel corso degli anni oltre alla  promozione turistica la Pro Loco ha svolto importanti iniziative intese alla salvaguardia dell’ambiente in collaborazione con il WWF, ha coinvolto le Scuole in attività mirate alla tutela del nostro patrimonio artistico e culturale. La tutela e la promozione, fuori dai nostri confini, delle nostre  tradizioni popolari viene attuata facendo conoscere  il Gruppo folcloristico del Tataratà e il Gruppo Storico “Principi Termini e Ferreri”. Nel 2010 la nostra Pro Loco viene scelta insieme ad altre 24, tra le 6.000 sparse in tutta Italia, per essere inserita in un progetto denominato “ABBRACCIA L’ITALIA”  finanziato dal Ministero delle Politiche Sociali con l’alto patrocinio dell’Unesco. Dal 2006 partecipa con un progetto del Comitato Regionale delle Pro  Loco alla selezione per i Volontari del Servizio Civile con l’assegnazione nei vari anni di personale addetto all’Ufficio I.A.T (Informazione e Accoglienza Turistica).

organigramma

Benvenuti nel sito della Pro Loco

Benvenuti nel sito della Pro Loco di Casteltermini

[easingslider]

Questo  sito  è  uno strumento utile per darvi tutte le informazioni necessarie per conoscere il nostro paese ricco di monumenti, chiese,musei e siti archeologici.

Cliccando tra le diverse sezioni scoprirete quali sono le nostre tradizioni e i nostri costumi, permeati di cultura e legati alla storia stessa di Casteltermini e dei personaggi illustri a cui ha dato i natali. Se altrove una vacanza in montagna rappresenta solo un pieno di natura qui vi si può accompagnare una notevole serie di spunti artistici e mille occasioni di arricchimento culturale.

Vi invitiamo sin da adesso a venire a trovarci  sicuri che apprezzerete la  genuina ospitalità della nostra gente che, da sempre, la contraddistingue.

Il Servizio Civile


La pro Loco di Casteltermini sta vivendo attualmente la terza esperienza di Servizio Civile Nazionale aderendo  al progetto La Sicilia Occidentale: la terra dell’accoglienza (II fase).

La Pro Loco, per fini statutari, è finalizzata alla valorizzazione del territorio ed in particolare del proprio patrimonio culturale perciò, grazie ai progetti di servizio civile, questa lavora per costituire un punto di riferimento importante per gli abitanti della comunità e in particolare per la conservazione del patrimonio materiale e immateriale relativo al  passato e alle tradizioni.

Scopo del progetto è quello di valorizzare tutti i beni presenti nel territorio attraverso il recupero della propria storia e delle proprie tradizioni con la speranza che le nuove generazioni avvertano un sentimento di amore e di appartenenza  per la propria comunità, che li porterà a non abbandonare più il proprio paese ma a cercare di riattualizzare le tradizioni, renderle di nuovo vive come fonte di rinnovamento economico  oltre che culturale.

foto volontaria serena palmeri

 

Sagra del Tataratà Patrimonio dell’UNESCO

Dal 2010 la Sagra del Tataratà è Patrimonio immateriale dell’Italia riconosciuto dall’UNESCO

 

DAL 2010 l’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) ha scelto la nostra Pro Loco, insieme ad altre 24 tra le 6000 sparse in tutta Italia, per inserirla in un progetto chiamato “Abbraccia l’Italia”, patrocinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali promosso dall’UNESCO. Lo scopo di tale progetto è quello di tutelare il patrimonio immateriale, vale a dire l’insieme di usi , costumi e tradizioni di un territorio. La Sagra del Tataratà, così ricca di storia, folklore e di aspetti religiosi, presenta tutti i requisiti richiesti dal progetto, collocandosi a pieno titolo tra i patrimoni immateriali da conservare e tramandare. Il  lavoro di raccolta del materiale fotografico, corredato da notizie riguardanti la Festa, m anche le principali bellezze paesaggistiche, artistiche, monumentali, è stato inserito in una guida turistica di diffusione nazionale, pubblicata a gennaio 2011  a cura dell’UNPLI. Materiale video e pubblicazioni vari  sono conservate inoltre nella Bibliomediateca di Civitella d’Agliano (VT).