TataratArte: Imperdibile!

Foto Carmelo Piazza

Foto Carmelo Piazza

 

Ha  aperto ieri i battenti  TataratArte, una mostra che coniuga con sapienza varie esperienze artistiche, produzioni artigianali di eccellenza e l’immancabile fascino della Festa.  Il percorso, allocato nell’ex Chiesa del “Purgatorio” oggi Oratorio San Filippo Neri, si sviluppa a ferro di cavallo sfoggiando da un lato e dall’altro tanta arte e tradizione castelterminese.

La prima segnalazione, se  il lettore permette, vorremmo dedicarla alle foto di Carmelo Piazza, che arricchiscono tutto il percorso creando una cornice che mette in risalto ogni aspetto della festa, alternando vari momenti in un ordine che, come le “Novelle per un anno”, solo l’autore è capace di dominare fino in fondo ma che sortisce un piacevole effetto straniante. Carmelo Piazza non è un “nativo digitale” e fa belle foto da quando le macchine fotografiche andavano a carbone, scherzi a parte sono ormai anni che ogni evento che accade a Casteltermini viene raccontato e nobilitato dalle foto di Carmelo Piazza, la mostra offre una ghiotta occasione per lasciarsi incantare da alcuni dei suoi scatti più evocativi. Casteltermini24 ha scelto la foto che ritrae un piccolo tammurinaru affiancato da un tammurinu a grandezza naturaleper noi metafora del presente (in primo piano e volutamente sfuocato) e del futuro (sullo sfondo piccolo ma pronto a crescere).

 

A la... 034Colpiscono la fantasia, non solo dei più piccoli, le splendidevardedde in miniatura di Sergio Scozzari, in grado di realizzare anche Addizzi curati in ogni minimo particolare, nei quali agli animali viene risparmiato il contatto diretto con la ruvidezza dei materiali grazie a delle membrane poste a contatto con la cavalcatura.

Espone anche Gabriele Ballone, una vera autorità nel settore dei finimenti, l’artigiano del cuoio che ama definirsi l’ultimosiddaru, anche in questo caso TataratArte ci offre l’occasione di ammirare la capacità manifatturiera di questo nostro artigiano conosciuto ed apprezzato in tutte le fiere del territorio siciliano e degno erede del famoso Zì Cicciu Balluni.

La famiglia del signor Francesco Licata ha messo a disposizione un bellissimo Addizzu completo, ma la cosa sulla quale conviene soffermarsi è lo splendido Palu Dappuni (Gualdrappa). I Pali Dappuna (si legge Drappuna) fanno parte di una antichissima tradizione che non coinvolge solo Casteltermini, gualdrappe simili si ammirano a S. Stefano di Quisquina, Cammarata e S. Giovanni Gemini, tutte queste però hanno particolari distintive e tecniche di produzione differenti che trasmettono dai genitori ai figli, il risultato porta il segno distintivo della festa, nel nostro caso una croce negli angoli posteriori, questa tradizione si sta però perdendo e tutto vantaggio di meno nobili feltri.

A la... 039

 

La Pro Loco, oltre a mettere a disposizione la sua sapienza organizzativa, espone alcuni abiti in foggia d’epoca e il palio dei “Vurdunara”, che visse una brevissima quando effimera stagione di gloria. Pezzo forte è il Palio del Giglio presentato alla popolazione, dopo la vittoria di Castelvetrano.

 

Emozione e orgoglio suscitano i tamburi e le foto di Angelo Nobile. Primo Tamburo di Sicilia. Musicista eccelso e grande organizzatore, ha regalato a Casteltermini i ritmi e i timbri della festa e una Nobile genia di eredi.

 

 

 

A la... 038Non potevano mancare le “torce” del paliante dei BurgisiMichelangelo Guarino. Negli anni ne abbiamo ammirato la sapienza tecnica e la bellezza estetica da fare invidia, il signor  Michelangelo ha messo a disposizione degli appassionati“l’esploso” dei suoi proverbiali “cuppi”.

Il percorso si conclude nella dolcezza e nella tradizione, il direttore artistico Arch. Vincenzo Sapia e il presidente della Pro Loco Vincenzo Licata hanno optato per un sobrio rinfresco nel nome della tradizione, cubaita e gazzusa. La cubaita è stata offerta dalla pasticceria Traina, che ha anche esposto gli ingredienti che sono soliti caratterizzare la genuinità dei loro prodotti.

Soddisfazione esprime il Direttore Artistico Arch. Vincenzo Sapia che pur lamentando il poco tempo a disposizione già ha ben chiari i progetti per il prossimo anno.

Casteltermini24 fa i complimenti alla nostra Pro Loco “Chiuddia” che non solo incassa un successo dietro l’altro ma che, cosa più importante, mette anche in risalto l’eccellenze locali non rinunciando alla tradizione.

A la... 036

fonte casteltermini24

Casteltermini si aggiudica il Palio del Giglio ed il primo premio a Castelvetrano

E’ il gruppo di Casteltermini composto dal “Corteo Storico Principi Termini e Ferreri” e dal Tataratà di Salvino Sanvito ad aggiudicarsi il primo premio ed il Palio del Giglio nel Concorso Regionale di Rievocazione Storica di Castelvetrano. Sono state le nostre tradizioni, i nostri costumi eleganti, il portamento dei figuranti, la grinta e l’unicità dei combattenti del Tataratà a catturare la giuria presente, composta da storici e da rappresentanti delle associazioni provenienti da tutta la Sicilia, da Messina fino a Trapani. Un podio tutto “Sicano”: terzo posto per il gruppo di Palazzo Adriano, secondo per Vicari e primo per Casteltermini.

Una giornata intensa che inizia con la benedizione e presentazione degli stendardi dei comuni
partecipanti, rispettivamente in Chiesa Madre da parte dell’Arciprete Don Leo Di Simone e nell’ aula consiliare del Comune di Castelvetrano, alla presenza dei membri dell’Associazione “Guardiani del Giglio“, che hanno promosso e organizzato l’iniziativa, del Presidente del Consiglio Comunale di Castelvetrano e di alcuni Sindaci dei comuni coinvolti. Successivamente un ricchissimo buffet ha deliziato il palato di tutti i gruppi presenti, mentre a pochi passi i visitatori hanno avuto la possibilità di catapultarsi in un villaggio  medievale tra antiche pietanze, armi, gogne e giochi dell’epoca. Nel pomeriggio ha inizio la sfilata per le vie della Città, che si è conclusa poi sul palco della piazza di Castelvetrano dove ogni gruppo è stato chiamato a farsi conoscere mediante una rappresentazione attinente alla storia della città di provenienza. Musica, balli, bandiere, tamburi, armi, vestiti e racconti hanno regalato al pubblico un momento ricco di fascino e una giornata davvero “storica”.

Soddisfazione per il gruppo di Casteltermini che custodirà il Palio del Giglio fino al prossimo anno quando il gruppo lo riaccompagnerà nel suo paese d’origine per l’ennesimo Concorso Regionale dei Guardiani del Giglio di Castelvetrano.

by Francesco Spicola

 

Comunicato stampa Corteo Storico

Il Gruppo Storico “ Principe Termini e Ferreri”  domenica 5 Maggio parteciperà al 1° Concorso Regionale di rievocazione delle Storie Antiche di Sicilia  “Si cunta e si narra… ovvero il raccont’antico”.

La Manifestazione è organizzata dall’Associazione  Culturale  “La Compagnia dei Guardiani del Giglio”  di Castelvetrano.

Ogni Gruppo partecipante dovrà rappresentare un fatto, una storia, un avvenimento successo nel paese di origine. Il Gruppo di Casteltermini  racconterà il ritrovamento della “ CROCE LIGNEA”.

Accanto al  Corteo Storico sfileranno i componenti dell’Associazione Folkloristica Culturale “TATARATÁ ”.

La  loro presenza all’interno del corteo servirà a far capire l’accostamento che c’è tra il sacro e il profano, verrà infatti spiegato durante la rappresentazione l’origine del Tataratà di Casteltermini che,  nato con la Croce,  si è accompagnato ad essa nei secoli.

La presenza del gruppo in un concorso regionale sarà un ottima vetrina per promuovere la festa della Santa Croce – Sagra del Tataratà che si svolgerà la quarta domenica di Maggio.

Foto-gruppo-con-la-Croce

Nasce l’info point turistico a Casteltermini

Casteltermini, Martedì 19 Marzo – E’ stato sottoscritto dal Sindaco di Casteltermini, Avvocato Nuccio Sapia, in rappresentanza del Comune di Casteltermini, dall’Assessore alle Attività Produttive Totò Scozzari, in rappresentanza della Provincia Regionale di Agrigento e dal Presidente della Pro Loco di Casteltermini, Dottor Vincenzo Licata, il protocollo d’intesa l’apertura dell’info point territoriale. I tre firmatari agiranno in sinergia nell’ambito del nuovo piano di comunicazione turistica previsto dalla nostra Provincia. Le azioni previste sono: la  Creazione di una capillare rete informativa territoriale, la riprogettazione e stampa di una nuova collana di depliant turistici; avvio di un nuovo sito internet delle destinazioni turistiche della Provincia.

Molta soddisfazione esprime il Sindaco Sapia che si è sempre attivamente impegnato a promuovere le politiche per l’incremento e lo sviluppo turistico del  territorio di Casteltermini. “Un nuovo successo per la Pro Loco di Casteltermini, – ha aggiunto il Presidente della Pro Loco Chiuddia di Casteltermini Enzo Licata – un altro passo nella valorizzazione turistica del nostro territorio. L’intesa vedrà il Comune e la  Pro Loco collaborare con L’Assessorato Provinciale al Turismo nell’aggiornamento dell’informazioni di interesse turistico provenienti dal nostro territorio. “Il nostro è un territorio – ha aggiunto soddisfatto il neo Assessore Provinciale Scozzari –  dalle grandi possibilità, basterebbe ricordare la Croce paleocristiana e la Miniera Museo di Cozzo Disi, per citare solo i beni più conosciuti, il protocollo d’intesa per la promozione turistica ci permetterà di dare più risalto alle nostre potenzialità e informazioni più precise ai turisti”. Al protocollo erano presenti anche il Consigliere Regionale dell’Unpli Pietro Palumbo e l’Assessore al Turismo Gero Tortorici.

Il protocollo prevede anche l’istituzione di un ufficio di informazione e di accoglienza turistica fornito dal Comune e gestito dai volontari della Pro Loco, la Provincia fornirà la segnaletica necessaria al raggiungimento dell’ufficio di accoglienza, materiale informativo e di promozione turistica e la formazione periodica del personale comunale e volontario assegnato all’Info Point.

fonte casteltermini24.it