Villa Maria

Di proprietà delle signore Luisanna e Margherita Saporito, fu la dimora dei Conti Lo Bue di Lemos. Costruita alla fine del XIX secolo come casino di caccia, fu ripresa dagli architetti Ernesto Basile e Gino Coppadè. Nel Parco che circonda la stupenda costruzione i Conti Lo Bue fecero trapiantare rarissime piante provenienti dal continente europeo e da quello africano. La preziosa rarità della lussureggiante vegetazione, che costituisce una salubre oasi per la nostra città, è confermata da un recente studio condotto dal Prof.  Pietro Mazzola docente di Botanica Sistematica presso l’Università di Palermo. Il Mausoleo, alto 33 metri, conserva le spoglie mortali della Contessa Maria Lo Bue di Lemos a cui è dedicata la villa e quelle di Donna Giuseppina Abbate e del marito Cavaliere Gaetano Melchiorre Lo Bue ultimo conte dei Lemos.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento